close

IVF - Fecondazione in vitro

La fecondazone in vitro è utilizzata per tutte quelle coppie che vorrebbero un figlio, ma che non riescono ad averlo. Dopo tre tentativi, circa due terzi delle coppie diventano genitori.

IVF è un acronimo per fecondazione in vitro, mentre nel linguaggio di tutti i giorni, si parla anche di fecondazione in provetta In pratica, si tratta di prendere un ovulo dalla donna e lo sperma dall'uomo e fare in modo che la fecondazione avvenga fuori dal corpo
 
Perché aumentino le possibilità di successo con la fecondazione in vitro, è necessario più di un ovocita Per cui, la donna è trattata con i suoi stessi ormoni che stimoleranno le ovaie a produrre più ovociti, ma senza la fase dell'ovulazione Lo scopo è ottenere gli ovociti prima che scendano verso le Tube di Falloppio
 
Ci sono due metodi per fare maturare gli ovociti Quello più lungo consiste nel prendere degli ormoni, usare uno spray nasale e risettare il corpo In pratica, la donna entra in menopausa prima che le somministrino degli ormoni che provvedano alla maturazione degli ovociti Il trattamento più breve invece, consiste nell'indurre l'ovulazione verso la fine
 
Stimolare le ovaie
La maturazione degli ovociti dura in media dieci giorni Il livello di ormoni necessario per stimolare le ovaie è molto soggettivo, per cui si ripetono spesso gli esami del sangue durante il trattamento affinché venga somministrata la corretta quantità di ormoni Gli ormoni vengono somministrati mediante un'iniezione, come se si trattasse di una penna, ma con un ago invece del pennino, ed è effettuata da personale medico specializzato
 
Come sempre, quando si tratta di ormoni, ne risentono sia l'umore che il corpo in maniera molto soggettiva Ma una cosa è certa, è un periodo particolarmente stancante per la donna
 
Estrazione dell'ovulo
Verso la fine del trattamento, il medico eseguirà un'ecografia all'utero e alle ovaie per stabilire quand'è il momento giusto per prelevare gli ovociti dal liquido follicolare e procederà poi all'estrazione con un ago sottile guidato da una sonda ecografica Occorrono tra i 20 e i 40 minuti ed è piuttosto doloroso nonostante avvenga in anestesia
 
Dopodiché, i medici analizzeranno la provetta, sperando che contenga più di un ovocita, ma ricorda, anche uno è sufficiente
 
Contemporaneamente, anche il partner avrà dato il proprio contributo
 
Fecondazione
Nella fase successiva, il campione di sperma viene centrifugato per selezionare le migliori cellule spermatozoo, mentre gli ovociti vengono lavati con una soluzione speciale Dopodiché, l'ovocita e lo sperma vengono messi insieme in un apposito contenitore, e non in una provetta, che verrà riposto in uno speciale incubatore per riprodurre, per quanto possibile, le condizioni del corpo umano relative a temperatura, pH e umidità E' quindi qui che lo sperma feconda l'ovocita e se necessario, per aiutare il processo, si può procedere anche con un ago sottile
 
Già il giorno dopo è possibile vedere il primo segnale di fecondazione, ossia due semi che si fondono e la prima divisione cellulare Circa l'80% degli ovociti maturi vengono fecondati nel recipiente 
 
Impianto
Dopo circa tre giorni, si sceglie uno degli ovociti fecondati (se ve ne è più di uno, quelli restanti vengono congelati nel caso ce ne fosse bisogno successivamente) L'ovocita viene impiantato nell'utero con la speranza che si annidi nella membrana interna, l'endometrio, per poi continuare a crescere esattamente come in una normale gravidanza
 
E poi non resta che attendere Di nuovo
 
L'attesa è qualcosa che tutte le coppie che ricorrono alla fecondazione in vitro conoscono alla lettera Bisogna infatti aspettare mesi per l'ovulazione e le mestruazioni Poi c'è l'attesa dei test, delle risposte, dei risultati Si diventa esperti in materia, ma l'attesa con cui la maggior parte delle coppie ha a che fare tra il momento dell'impianto dell'ovocita e il primo test di gravidanza che mostra se è andata a buon fine o meno, è la più difficile di tutte Due settimane infinite di attesa E vale lo stesso per l'attesa della prima ecografia dopo il risultato positivo del test di gravidanza
 
Due coppie su tre riescono ad avere un figlio
Il test è negativo Alla donna viene il ciclo Niente bambino Be', ricomincia l'attesa in vista di un secondo tentativo
Dopo un primo tentativo di fecondazione in vitro, una donna su tre riesce a rimanere incinta, ma le possibilità aumentano se si prova più volte Due donne su tre restano incinte dopo tre tentativi, ed è un dato molto incoraggiante
 
Ma una cosa è certa, è meglio decidere da subito quanti tentativi fare, altrimenti l'attesa potrebbe diventare snervante
An error occured, please try again later.
Loading...